mercoledì 2 maggio 2012

Seen


Cosa importa se quel che si vede ti rese un reietto e chi ti vide non vide altro che ciò che si vedeP

Cosa importa se quel Nilo non ha visto
ardere di inconsapevolezza* chi non vede,
cosa importa se vedesti ciò che rimase nascosto
e ciò che non vedesti non fu visto,
cosa importa se chi ti vide morire
si fermò alla croce che non vede?

*Verso tratto dalla poesia di Giuseppe Ungaretti: “Fiumi” (Cotici, 16 agosto 1916), contenuta ne: “Il Porto Sepolto” (“L'Allegria”, 1914-1919):
(…)
Questo è il Nilo
che mi ha visto
nascere e crescere
e ardere di inconsapevolezza
nelle estese pianure
(...)
 

Nessun commento: