martedì 5 gennaio 2016

Ma che fatica si fa


Rileggevo Stirner: si diventa adulti quando si pensa come pensano tutti.

Il consenso dei morti fa udire quella risata lugubre e dileggiante che ti segue finché spirerai: la odi nella resa, la odi nell'abbandono di quel che eri e che non sei più. E' una risata che proviene da quel che esiste e che hai scelto di allontanare.
Sarai morto prima di spirare e riderai di chi ti ha assomigliato, sarai adulto e troverai la ridondanza della tua morte negli occhi di chi hai scelto. Eppure, ancora, prima di addormentarti udirai la voce di una strada che sai essere la tua. La udirai nel petto, non nelle orecchie. E quando ti toglierà il fiato, quando sarai sdraiato prima di addormentarti allora sarà il tempo di abbandonare la catacomba in cui ti sei segregato.

Nessun commento: