venerdì 5 maggio 2017

Estratto da: "Ombre di un Dio Sospeso"


Quello che sarebbe stato il futuro padre di Chiara, da ragazzino aveva frequentato il catechismo del paese di D..., ed una volta – davvero solo una volta - aveva fatto il chierichetto alla messa domenicale delle sei, quando c’era poca gente. A nessuno confidò mai con quale emozione, quell’unica volta, avesse atteso il momento delle due note frasi: “e prese il pane…”, “e prese il calice…”, per togliersi lo sfizio di suonare il campanellino della funzione, rintanato, tutto accucciato sotto l’altare. Tuttavia anche lui, come molti altri bambini, escogitava delle astuzie per mancare alle ore di catechismo.

Siccome venivano saltuariamente organizzate gite al monastero di… o al luogo dove…, per "schissare" il ragazzino compilava un foglietto dove si spiegava che per quel sabato i ragazzi dell’oratorio sarebbero partiti con il pulmino per andare alla Chiesa della... a fare il…. Portato il foglietto alla madre, le diceva che non era necessario andarci: così lei non l’avrebbe mandato, per quel giorno, al catechismo. Certo, come trucco era infantile e sicuramente la madre sapeva che il foglietto era un’invenzione del suo figliolo e che le lezioni di catechismo si tenevano anche quel giorno, come sempre, negli stanzini ecclesiastici. Ma sapeva pure quanto fosse importante per il figlio poter andare a giocare al campo davanti a casa con altri bambini che, al catechismo, si facevano vedere ben di rado. Del resto non è che fossero una gran perdita quelle ore evitate anzi, di ciò che veniva insegnato talvolta i bambini ne facevano confusione... come quella volta che vennero a sapere che la gravidanza di Maria, la Madonna, si imputava ad una cosa chiamata conceptio per aurem e, cercando di creare essi stessi un nuovo, strano Gesù, misero nell'orecchio di una bambina quattro formiche che uno di loro aveva giurato di sentir parlare. Ma quando misero le formiche nell’orecchio della bambina, la prodigiosa gravidanza che si attendevano non si manifestò: successe che una di quelle formiche pizzicò la parete del condotto auricolare arrivando ad infiammare persino il nervo acustico-vetibolare della poverina, la quale fu portata al pronto soccorso con grande spavento di tutti. Il miracolo fu che i tre bambini non vennero puniti, ma giusto giusto una tiratina d’orecchi... E non si azzardarono più a combinare uno scherzo del genere, continuando però a chiedersi in quale modo, allora, la Madonna fosse rimasta incinta.